Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Operazione della Dia contro la criminalità nell’hinterland

Camorra: in manette Matrone, capo zona dei Fabbrocino


.

Camorra: in manette Matrone, capo zona dei Fabbrocino
19/04/2013, 15:04

NAPOLI – Ennesima operazione degli uomini della DIA di Napoli contro gli agguerriti clan della camorra soprattutto nell’hinterland partenopeo, perimetro geografico suddiviso in aree ben definite sotto il controllo di poche storiche famiglie. Il blitz di ieri della Direzione Investigativa antimafia ha riguardato un uomo di punta dei Fabbrocino, sodalizio criminale tra i più estesi e potenti. Si tratta di Franco matrone, 66 anni, ritenuto capo zona per conto del clan a Terzigno. L’uomo nel dicembre scorso si era reso irreperibile per sottrarsi ad un' ordinanza di custodia cautelare per estorsione aggravata dal metodo mafioso emessa dalla Dda di Napoli nei confronti dei maggiori esponenti del clan Fabbrocino. Il provvedimento era poi stato annullato dal Tribunale del Riesame. Lo stesso provvedimento adesso è stato rinnovato dopo gli le ultime investigazioni che hanno condotto ad elementi di prova importanti contro l’esponente del clan. La D.I.A., inoltre, ha dato esecuzione al sequestro preventivo dei beni e delle società di Matrone. Si tratta di un immobile, quattro terreni ed una società di abbigliamento, nonché conti correnti e rapporti finanziari. L’attività investigativa sui Fabbrocino ha consentito, nel corso dell’ultimo anno, il sequestro preventivo di oltre 250 immobili, circa 100 imprese, liquidità e rapporti finanziari per oltre 18 milioni di euro, ed altri beni per un valore stimato complessivo di oltre 200 milioni di Euro.

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©