Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Nocerino è ritenuto vicino agli Amato-Pagano

Camorra: latitante ucciso a Secondigliano


Camorra: latitante ucciso a Secondigliano
25/09/2011, 19:09

NAPOLI – La camorra torna a sparare nella periferia nord di Napoli, dando maggiore forza alla tesi investigativa che tratteggia uno scontro interno alle cosche che gestiscono gli affari legati al traffico di droga. Un pregiudicato, Ciro Nocerino, di 45 anni, è stato ucciso poco dopo le 11 in via Monterosa a Secondigliano, quartiere a nord di Napoli. Almeno due sicari hanno esploso una ventina di proiettili da pistola calibro 9x21 uccidento all'istante Nocerino che viveva poco distante in via Limitone ad Arzano, a Scampia. La polizia sta svolgendo indagini.

Secondo quanto si è appreso da fonti investigative della Questura di Napoli Nocerino sarebbe stato un affiliato al clan degli Scissionisti di Scampia. I sicari lo hanno crivellato di proiettili alla testa, orrendamente sfigurata.

Ciro Nocerino era latitante dal dicembre scorso, in seguito a una condanna a due anni da scontare in una casa di lavoro. La polizia ha accertato che Nocerino faceva parte del cosiddetto gruppo degli Scissionisti, protagonisti alcuni anni fa della sanguinosa faida di Scampia contro il clan Di Lauro per il controllo degli affari legati allo spaccio di droga.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©