Cronaca / Nera

Commenta Stampa

La polizia giudiziaria: nel mirino il pm Vincenzo D'Onofrio

Camorra, patto tra clan per eliminare un giudice

Organizzazioni di Ponticelli e Acerra pronte all'agguato

.

Camorra, patto tra clan per eliminare un giudice
31/03/2011, 15:03

NAPOLI - Due clan unitisi tra loro stavano progettando un attentato contro il pm anticamorra Vincenzo D'Onofrio della Direzione distrettuale antimafia di Napolii. La polizia giudiziaria e' venuta a conoscenza di questo progetto a seguito di una telefonata intercettata tra esponenti di clan di Ponticelli, quartiere orientale di Napoli, e di Acerra, comune a Nord del capoluogo. Poi sarebbero arrivate altre conferme a questo scellerato patto di eliminare di uno dei pm di punta della Direzione distrettuale antimafia: un misterioso guasto all'allacciamento elettrico situato lungo l'asse viario che collega il centro di Napoli con uno dei comuni dell'area vesuviana. Proprio questa strada sarebbe attraversata ogni giorno dal pm anticamorra. La notizia sulla progettazione di questo presunto attentato e' stata data oggi dal quotidiano 'Il Mattino'. Spiega ancora il cronista di giudiziaria del quotidiano di via Chiatamone che nei giorni scorsi l'asse viario e' stato "improvvisamente oscurato". La polizia giudiziaria ha eseguito delle verifiche e avrebbe accertato che quel guasto non era accidentale, tantomeno opera di balordi ma bensì posto in essere da gente che probabilmente voleva approfittare del buio per colpire qualcuno.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©