Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Immobili, terreni e società per un valore di 150 milioni

Camorra: sequestrati beni del clan Puca


.

Camorra: sequestrati beni del clan Puca
03/06/2010, 15:06

NAPOLI – La Polizia di Stato ha sequestrato beni per oltre 150 milioni di euro, appartenenti al clan Puca. Il sequestro è avvenuto su proposta del Questore di Napoli  Santi Giuffrè dopo una serie di indagini volta al ritrovamento di patrimoni della camorra nella zona di Sant’Antimo, Frignano, Casandrino e Cesa.
Gli immobili erano proprietà di Pasquale Puca, capo dell’omonimo clan camorristico, già accusato dell’omicidio di Francesco Verde (detto “‘o Negus”) avvenuto nel febbraio del 2009 e del tentato assassinio di Mario Verde. Puca era poi finito in carcere una seconda volta per aver partecipato, insieme ad altre persone, ad attività di estorsione ai danni di commercianti e piccoli imprenditori della zona.
Tra i beni posti sotto sequestro ci sono terreni, appartamenti e società, tutte con sede a Sant’Antimo.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©