Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Camorra, sequestrato il patrimonio di Pasquale Puca


Camorra, sequestrato il patrimonio di Pasquale Puca
11/05/2012, 13:05

Gli agenti della Divisione Anticrimine della Questura di Napoli, hanno eseguito la confisca del patrimonio di Pasquale Puca, alias “O’ Minorenne”, 37enne di Sant’Antimo ed attualmente detenuto.

L’uomo è ritenuto un soggetto ad elevatissima pericolosità sociale ed è a capo del omonimo clan camorristico operante nel Comune di Sant’Antimo e nelle zone limitrofe. L’organizzazione criminale è particolarmente attiva nel settore delle estorsioni in danno di imprenditori e commercianti e nel controllo delle attività economiche insistenti sul territorio su cui si estende la sua influenza.

Il 16 febbraio 2009, il 37enne venne arrestato per il concorso nel brutale agguato culminato nell’omicidio di Francesco Verde detto O’ Negus e nel tentato omicidio di Mario Verde, entrambi sponenti di spicco dell’omonimo clan camorristico, storicamente contrapposto ai Puca nella gestione degli affari illeciti.

Successivamente, Pasquale Puca è stato raggiunto da un ulteriore Provvedimento di Custodia Cautelare in Carcere per il reato di associazione di tipo mafioso per aver organizzato e diretto l’omonima organizzazione camorristica.

Il Questore di Napoli, in seguito ad una complessa indagine patrimoniale, ha pertanto chiesto al Tribunale di Napoli la confisca dei beni mobili ed immobili del patrimonio di Puca, tra l’altro già sottoposto a sequestro dall’Autorità Giudiziaria con due Decreti emessi il 26 maggio ed il 2 luglio 2010.

La magistratura ha quindi disposto il provvedimento. Il valore complessivo del patrimonio confiscato ammonta a circa 140 milioni di euro.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©