Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Un altro figlio del 'Califfo' si tolse la vita tre anni fa

Camorra: si suicida in carcere il figlio del boss Vollaro


Camorra: si suicida in carcere il figlio del boss Vollaro
14/09/2009, 19:09

Rosario Vollaro, 38 anni, si è tolto la vita all’interno del carcere di Lecce, dove era arrivato sabato scorso dopo un primo periodo di detenzione a Poggioreale. E’ stato trovato impiccato nella sua cella, non ha lasciato alcun biglietto per giustificare il suo gesto. L’uomo era stato arrestato il 16 marzo scorso con l’accusa di estorsione insieme al fratello Raffaele ed al cognato Giovanni Spina. In quell’occasione fu accusato di estorsione ai danni della “Ati Park”, una società che gestisce i parcheggi pubblici a pagamento nella zona vesuviana. Rosario Vollaro è figlio di Luigi Vollaro, detto ‘Il Califfo’, boss del clan Vollaro, attivo a Portici, nel Napoletano. Esattamente tre anni fa, il 13 settembre 2006, anche Ciro Vollaro, figlio del boss Luigi e fratello di Rosario, collaboratore di giustizia dal 1996, si tolse la vita all’interno del carcere di Rebibbia.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©