Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Campagna Amica, domenica “Il tempo delle mele”


Campagna Amica, domenica “Il tempo delle mele”
21/10/2011, 14:10

Si rinnova domenica 23 ottobre 2011 l’appuntamento a Napoli con il mercato di Campagna Amica e l’acquisto diretto dagli agricoltori di produzioni agroalimentari tipiche del territorio campano. Con una giornata dedicata alla Mela Annurca la campagna sana torna in città e nel segno della filiera breve produzione consumo, della qualità, della trasparenza dal campo alla tavola, della stagionalità, del risparmio, della territorialità e della sana alimentazione i gazebo gialli degli agricoltori con i loro prezioso carico di prodotti genuini a prezzi convenienti saranno presenti, su iniziativa di Coldiretti e del Comune di Napoli, dalle 8 alle 14 in Piazza Dante e in Villa Comunale.
I cittadini avranno la concreta occasione di acquistare prodotti di stagione a kilometro zero e portarsi a casa produzioni di qualità espressione del valore dell’agricoltura tipica e di qualità.
Sarà possibile acquistare produzioni ortofrutticole di stagione di origine e qualità certa, con il loro contribuito di varietà e freschezza, insieme al miele, alle conserve di ortaggi e frutta di vario genere, agli olii extravergini d'oliva, ai vini, ai formaggi, ai salumi e ai dolci tipici, ma, ideali con il loro sapore e le loro proprietà per alimentarsi in maniera gustosa e sana e difendersi dal diffondersi delle malattie causate dalla cattiva alimentazione, a fare da protagoniste dei due appuntamenti saranno le Mele Annurche campane che saranno offerte per una migliore conoscenza dei loro pregi nutrizionali a prezzi speciali di offerta privi di ogni superflua intermediazione direttamente dai produttori.
Per l’occasione verranno presentate, con riferimento alla specificità del loro legame con l’ambiente e il territorio di origine, le caratteristiche di un prodotto come la Mela Annurca che è insieme uno dei simboli più significativi di una grande tradizione alimentare e produttiva e del valore nutrizionale e di gusto della tipicità in assoluto.
Definita la “regina delle mele” soprattutto per la spiccata qualità, l'Annurca è famosa per la polpa croccante e compatta, gradevolmente acidula e profumata.
Rivendica da sempre virtù salutari: altamente nutritiva, ricca di fibre, diuretica, frena la diarrea particolarmente adatta ai bambini e agli anziani.
L’Annurca presenta sotto il profilo nutrizionale, delle caratteristiche di pregio ed è ottima per un equilibrato regime alimentare. Nella sua buccia e nella sua polpa soda ha un ricco contenuto di potassio, calcio, fosforo e vitamina A che la rende un alimento prezioso : insomma, è la perfetta mela da tavola.
La raffigurazione dell'Annurca, in origine denominata Orcola anche da Plinio, nei dipinti rinvenuti nella Casa dei Cervi ad Ercolano ne testimonia l'antichissimo legame con la "Campania felix". Uno degli elementi di tipicità che la distinguono è l'arrossamento a terra che si effettua in melai protetti da reti ombreggianti, perché per assumere la caratteristica colorazione rossa i frutti hanno bisogno di ricevere luce diffusa. L'annurca è piccola, di colorazione rosso striato, di forma schiacciata, molto profumata, con polpa bianchissima e croccante dal sapore gradevolmente acidulo.
L'Annurca è coltivata in tutte le province campane anche se le aree tradizionalmente vocate ove si concentra la maggior parte della produzione sono: nel casertano la la Teanese e la Maddalonese e nel beneventano le Valli Caudina - Telesina e il Taburno.
Con circa 700 mila quintali medi annui, l'Annurca rappresenta il 60% circa della produzione regionale di mele.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©