Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Osservatorio per il monitoraggio sugli incidenti

Campagna d'informazione "Mare sicuro"


.

Campagna d'informazione 'Mare sicuro'
05/07/2010, 15:07

NAPOLI - Campagna d’informazione “Mare sicuro” presso il Palazzo della Prefettura di Napoli. L’osservatorio sulla sicurezza in mare è stato presentato dal Prefetto della Provincia di Napoli, Alessandro Pansa e dal Contrammiraglio Domenico Picone, Direttore Marittimo della Campania. Tra gli obiettivi: l’attività di controllo in mare e a terra compreso il periodo di Ferragosto. Da giugno al 12 settembre, infatti, per il notevole afflusso dei turisti lungo le coste italiane, il Corpo delle Capitanerie di Porto rafforza il dispositivo operativo per garantire un efficiente intervento in caso di soccorso a bagnanti e a mezzi navali in difficoltà. Attività che riguarda tutto il territorio nazionale e nata per prevenire gli incidenti in mare, l’elevata velocità, la navigazione in planata sottocosta e l’ancoraggio nei pressi delle spiagge. 163 le località monitorate grazie ad unità navali e a circa duecento gommoni. E’ prevista una maggiore incisività nei controlli per evitare la navigazione in zone destinate normalmente alla balneazione e una quotidiana sorveglianza dei Parchi Sommersi e delle Aree Marine Protette per tutelarne il valore storico. La zona di mare riservata ai bagnanti si sviluppa entro duecento metri dalla battigia, dove devono essere posizionate boe di colore rosso. Anche la navigazione di diporto e le attività connesse, vengono disciplinate dalle regole del codice della navigazione e dalle norme per evitare gli abbordi in mare. Limiti di navigazione anche per le attività dello sci nautico, del paracadutismo, di piccoli gommoni. Nel corso della campagna “Mare Sicuro” sono stati dati anche alcuni consigli ai bagnanti come “non tuffarsi se non si conosce la profondità dell’acqua” o “ mai sottovalutare le condizioni del mare”.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©