Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Campania: 199,4 milioni la spesa per le revisioni nel 2011


Campania: 199,4 milioni la spesa per le revisioni nel 2011
08/05/2012, 12:05

Nel 2011 gli automobilisti della Campania hanno speso 199,4 milioni di euro per eseguire le revisioni obbligatorie delle loro auto presso le officine private autorizzate. Questi dati derivano da elaborazioni su dati Istat e del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti eseguite dall’Osservatorio Autopromotec, che è la struttura di ricerca della più specializzata manifestazione fieristica internazionale delle attrezzature e dell’aftermarket automobilistico.

La cifra comprende il pagamento della tariffa fissata per le revisioni per complessivi 68,2 milioni di euro ed il costo delle operazioni di manutenzione e riparazione necessarie per porre gli autoveicoli in grado di superare i controlli previsti, cioè la spesa per la cosiddetta attività di prerevisione, che ammonta a 131,2 milioni di euro.

È Napoli la provincia della Campania che registra con 94,7 milioni di euro la spesa più alta per revisioni e prerevisioni eseguite nel 2011. Seguono Salerno con 42,6 milioni di euro, Caserta con 32,9 milioni di euro, Avellino con 17 milioni di euro e Benevento che con 12,1 milioni di euro chiude la graduatoria delle province campane.

Nel 2011 in tutta Italia gli automobilisti hanno speso 2,5 miliardi di euro per far revisionare le loro auto presso le officine private autorizzate, con un aumento del 9,8% rispetto al 2010. Tale incremento è però dovuto in gran parte all’aumento del numero delle vetture chiamate a revisione che nel 2011 sono state 13.403.836 e cioè il 7,6% in più sul 2010.

2,5 miliardi spesi dagli italiani nel 2011 sono una cifra di tutto rispetto, ma – secondo l’Osservatorio Autopromotec – si tratta anche di una cifra spesa bene. L'attività di revisione ha infatti una grande importanza non solo per migliorare la sicurezza della circolazione stradale, ma anche per garantire che i veicoli abbiano conservato una corretta messa a punto di tutti gli aspetti che incidono sulle emissioni inquinanti e nocive.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati