Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'estate delle proibizioni

Campania, ecco tutti i divieti estivi


Campania, ecco tutti i divieti estivi
23/06/2010, 11:06


PALINURO - Paese che vai, divieto che trovi. L’estate delle proibizioni in Campania è già arrivata. A Palinuro è vietata la musica negli esercizi pubblici a qualsiasi ora, perché potrebbe arrecare disturbo ai turisti. Mentre a Capri, Ischia e Positano, per motivi di decoro, non si possono fare picnic in riva al mare né camminare in paese con gli zoccoli ai piedi. Sono solo alcuni dei divieti imposti a turisti e residenti dalle amministrazioni comunali delle località di mare più gettonate della Campania. Ad Amalfi come a Maiori è vietato camminare per le strade, le piazze e i vicoli del paese in bikini o con i boxer. L’abbigliamento da spiaggia è ammesso esclusivamente nelle aree adibite alla balneazione. E sempre a Maiori, è proibito l’esercizio del commercio ambulante senza autorizzazione, non è permesso riverniciare e pulire imbarcazioni direttamente sulla spiaggia, portare a spasso gli animali domestici senza essersi muniti dell’apposita palettina e del sacchetto per raccogliere i "bisogni". A Villamare, frazione del comune di Vibonati, pure quest'anno vige l'assoluto divieto di lasciare, sia di giorno che di notte, sdraio ed ombrelloni sull'arenile, mentre a Sapri è vietato giocare con il pallone e portare gli animali in spiaggia. A Vietri sul mare banditi i rumori molesti e vietato depositare asciugamani, vestiario, borse ed altri effetti personali sulle aree pubbliche poste al di fuori degli arenili. A Marina di Camerota il sindaco Domenico Bortone ha invece vietato, per il secondo anno consecutivo, la musica dopo la mezzanotte e autorizzato il commercio ambulante solo in determinate zone. “Si tratta di regole indispensabili per una convivenza pacifica in una località turistica” taglia corto l’assessore comunale di Camerota Pierpaolo Guzzo. Vietato portare cani senza guinzaglio a Positano e stop a massaggi improvvisati su tutte le spiagge della Campania. Fra tanti divieti anche qualche buona notizia: ad Agropoli turisti in bici gratis grazie ad un’iniziativa del Comune che permette di noleggiare monte bike senza spendere un euro. I turisti interessati dovranno rivolgersi agli infopoint turistici presenti sul territorio comunale. Ogni estate ha i suoi divieti, si sa. Ma questa del 2010 rischia di diventare un percorso a ostacoli. La lunga serie di "vietato" sembra destinata insomma ad allungarsi di anno in anno. A salvare i turisti da una indigestione di divieti c'è solo un particolare: il fatto che alla fin fine si tratta di divieti di carta. E aldilà delle ordinanze, nella maggior parte dei casi, i comuni non hanno le forze e il personale per fare rispettare le proibizioni. Così si va avanti all' italiana: divieti tanti, multe quasi inesistenti.

Commenta Stampa
di V.R.
Riproduzione riservata ©