Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Bisogna reperire fondi per la sicurezza

Cancellieri: forte preoccupazione per escalation di violenza


Cancellieri: forte preoccupazione per escalation di violenza
07/01/2012, 11:01

ROMA – Il ministro Anna Maria Cancellieri , durante una intervista rilasciata al quotidiano “La repubblica”, ha affermato: "Per i tanti segnali di forte inquietudine che mi arrivano posso dire che non mi aspetto un anno tranquillo".
Il ministro ha sottolineato la sua preoccupazione per i vari pacchi bomba a Equitalia, la  protesta per Finmeccanica, qulle per la Tav e per i tanti  episodi di cronaca come la rapina finita male a Roma che ha portato alla morte di un uomo cinese e della sua bambina.
"Purtroppo c'é un uso troppo facile delle armi - aggiunge il ministro - ci sono armi ovunque", e sul caso del duplice delitto a Tor Pignattara fa sapere che "dal ministro fino all' ultimo agente siamo impegnati e faremo di tutto per prendere quegli assassini".
Il ministro rassicura sulla necessità di reperire fondi per la sicurezza, "le risorse le troveremo - afferma - Qui serve un salto culturale e di sicuro serve più intelligence. Ma deve essere chiaro che un'azione di sola polizia non basta, ci vuole anche uno stretto raccordo con la magistratura, unità d'intenti e forte impegno sociale".
Quanto alle perquisizioni senza il via libera del giudice, Cancellieri assicura che "non sarà una pratica generalizzata ma per le situazioni di grave emergenza".

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©