Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Cane ucciso a bastonate, scena ripresa al cellulare


Cane ucciso a bastonate, scena ripresa al cellulare
30/03/2009, 12:03

Un ragazzo in provincia di Pordenone ha ucciso a sprangate un cane e ha convito l'amica a riprendere la scena con il cellulare. I carabinieri hanno reso noto l'accaduto, che risale ad inizio marzo, e successivamente ad un esposto hanno denunciato i due giovani per aver ucciso l'animale, di cui era proprietaria la madre della ragazza.

Secondo il racconto dei carabinieri, il giovane sarebbe andato a prendere la ragazza ed il meticcio per condurli in un capannone di sua proprietà. L'obiettivo era quello di far accoppiare il meticcio con il suo cane, un doberman. I due animali erano reticenti, così lui ha immobilizzato il meticcio con una corda e si è allontanato con l'amica. Il cane ha cominciato ad abbaiare, così i giovani sono tornati nel capannone e il ragazzo ha cominciato a bastonare con una spranga il meticcio, fino a procurare la sua morte. La ragazza, nel frattempo, riprendeva le scene con il suo cellulare. Infine il ragazzo ha appeso la carcassa della bestiola con una corda, continuando ad infierire.

Pochi giorni dopo, i due in un locale pubblico mostrano ad alcuni conoscenti le riprese fatte. I carabinieri, durante le indagini, hanno scoperto che il giovane non era nuovo a tali maltrattamenti verso gli animali. Prima di uccidere il meticcio, nello stesso capannone, aveva maltrattato il suo doberman avanti ad altre persone.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©