Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Caos movida. Chiosi: "chiediamo la sospensione dell'ordinanza"


Caos movida. Chiosi: 'chiediamo la sospensione dell'ordinanza'
09/12/2011, 10:12

<<Il Consiglio della I Municipalità - dichiara il Presidente Chiosi - ha approvato un documento con cui chiede all'Assessore Marco Esposito di sospendere l'ordinanza sulla movida che prevede l'apertura dei pubblici esercizi fino alle 5 del mattino del sabato.
Abbiamo lavorato oltre un anno con la scorsa amministrazione - spiega Chiosi - per trovare un punto di contemperamento delle esigenze dei giovani, degli imprenditori e dei residenti. La vecchia ordinanza disciplinava gli orari in base alla residenzialità delle zone e questo aiutava molto ad attenuare i disturbi alla quiete pubblica. Non si può uniformare l'orario di tutti i pubblici esercizi: una cosa è, ad esempio, l'apertura fino a tarda notte degli chalet del lungomare, altra quella dei baretti della zona dei vicoli di Chiaia, altamente residenziale.
Inoltre - commenta il Presidente - dispiace che questo dispositivo sia partito senza alcun confronto con la Municipalità e con i residenti. Ho sentito l'Assessore Esposito che si è detto disponibile al confronto ma, a mio avviso e del Consiglio, è ora indispensabile la sospensione dell'ordinanza, viste le numerose proteste che riceviamo ogni inizio settimana.
Il Consiglio si è espresso per la sospensione - continua il Presidente - con le sole astensioni dell'unico Consigliere di Napoli è Tua e di uno dei due Consiglieri di Sinistra e Libertà, a testimonianza di quanto sia trasversale questa pressante richiesta che rivolgiamo all'Assessore Esposito.
Auspichiamo - conclude Chiosi - che questa richiesta sia accolta e che parta subito il confronto per strutturare una movida sempre più sicura e che non crei problemi ai residenti. Ce lo aspettiamo da parte di chi, come questa amministrazione, parla di democrazia partecipata, di coinvolgimento, di condivisione e partecipazione>>.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©