Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sono stati 82 i feriti tra Napoli e provincia

Capodanno 2013 in Campania: 2 morti e 107 feriti

Nel capoluogo un uomo è morto a causa di una fuga di gas

.

Capodanno 2013 in Campania: 2 morti e 107 feriti
02/01/2013, 14:35

NAPOLI - Anche il 2013 è iniziato con una lunga lista di feriti provocati dai botti di Capodanno. Il bilancio è drammatico per la Campania: 2 morti e 107 feriti. Si registrano 82 feriti nel Napoletano, mentre l'anno scorso se ne contavano 73. Dodici feriti tra Salerno e provincia, 9 feriti e un morto nel Casertano, 3 feriti ad Avellino e provincia e un morto e un ferito nella provincia di Benevento. 
In particolare a Napoli si registrano molte ferite e lesioni riportate dai bambini. Il ferito più piccolo è un bimbo di 5 anni con ustioni al volto, mentre una bambina di 6 anni è stata dimessa con una prognosi di 25 giorni per ferite da scoppio e ustioni multiple.
Nell'ultimo giorno dell'anno si è  registrato un morto anche a Napoli. Nella tarda serata del 31 un uomo è deceduto a causa di un'esplosione avvenuta all'interno di un'abitazione nel quartiere Arenella. Gli accertamenti dei vigili del fuoco hanno escluso qualunque collegamento con l'uso di fuochi illegali e hanno stabilito che si è trattato di una fuga di gas. La vittima, Giuseppe Lombardi aveva 81 anni e abitava in un appartamento nel piano ammezzato del palazzo. Sono state fatte evacuare le 25 famiglie che abitavano nello stabile e sono ancora in corso le analisi ai danni strutturali dell'edificio.

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©