Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Capodanno: “Sì ai saldi non stop, per tutto l’anno. Su Facebook gruppo con oltre 400 iscritti“


Capodanno: “Sì ai saldi non stop, per tutto l’anno. Su Facebook gruppo con oltre 400 iscritti“
03/01/2012, 17:01

“ E’ chiaro a tutti che il vincolo burocratico delle stagioni dei saldi commerciali, nel terzo millennio, in un’epoca nella quale il settore del terziario commerciale ha subito notevoli cambiamenti, con liberalizzazioni impensabili fino a qualche anno addietro, non ha più motivo d’esistere – afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari e fondatore su Facebook del gruppo “ SI' AI SALDI NON STOP PER TUTTO L'ANNO “ (http://www.facebook.com/group.php?gid=57280096538 ) che conta oltre 400 iscritti -. Dal 5 gennaio prossimo ufficialmente avverrà a Napoli, come in altre città, la partenza dei saldi invernali. Assisteremo alle solite scene di file di consumatori dinanzi ad alcuni, pochi, negozi per lo più quelli di ben note griffe che hanno nel tempo stabilito un rapporto anche di affezione con la propria clientela, con il ripetersi di un evento del tutto anacronistico quello della gente in attesa fuori da questi esercizi per accaparrarsi i capi e gli accessori migliori a buon mercato, laddove per la maggior parte dei negozi, almeno nei primi tempi, si potrebbe registrare una certa difficoltà nella partenza delle vendite dei prodotti scontati “.



“ Ciò anche per una naturale diffidenza da parte dei potenziali acquirenti che temono di trovarsi di fronte a capi difettati o a fondi di magazzino – prosegue Capodanno -. Non a caso alla vigilia della stagione dei saldi si moltiplicano gli inviti agli acquirenti a porre molta attenzione, facendo, laddove possibile, un confronto con i prezzi degli stessi capi osservati nei giorni precedenti. Comunque si può già presumere che molti rimarranno in attesa di ulteriori ribassi rispetto a quelli iniziali che potrebbero attestarsi intorno al 30% per poi salire gradualmente “.



“ Alla luce di queste considerazioni, ancora una volta sollecitiamo la Regione Campania a porre finalmente mano ad una legge che liberalizzi i periodi nei quali i singoli esercenti possano decidere quanto effettuare gli sconti sulla merce venduta, senza essere soggetti a vincoli che possono essere, per altro, facilmente aggirati “.


Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©