Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

A Capri si investe per migliorare il trasporto pubblico

Capri, al via la rivoluzione dell'ATC: tutte le novità del trasporto pubblico


Capri, al via la rivoluzione dell'ATC: tutte le novità del trasporto pubblico
19/04/2017, 14:19

CAPRI - L’ATC si rifà il look. In vista della stagione estiva alle porte, l’Azienda Trasporti Campani operante sull’isola di Capri si avvia verso un’ampia gamma di interventi attraverso una ristrutturazione totale con importanti investimenti strutturali e di riqualificazione del servizio. Il fiore all’occhiello delle iniziative pensate dall’azienda sarà il nuovo sistema di bigliettazione che sposerà la linea tecnologica già percorsa da numerose città europee (Londra, Mosca e Amsterdam le apripista) e italiane, tra cui Torino, Milano, Firenze, Roma, Cagliari, e l’intero territorio dell’Emilia-Romagna.

La tecnologia NFC (“New Field Communication”, ovvero “Comunicazione in prossimità”) permetterà ai viaggiatori di acquistare tramite il cellulare i biglietti che saranno poi vidimati a bordo inquadrando con il dispositivo mobile un QRCode presente sul bus. Una trovata volta prevalentemente a combattere l’evasione dei “soliti portoghesi” che usufruiscono del trasporto pubblico senza pagare. Tuttavia, per lo sbarco della NFC a Capri bisognerà attendere il 2018. Ma è comunque un grande passo che l’ATC ha intenzione di compiere verso il futuro.

Le altre iniziative già portate a termine dall’ATC riguardano le biglietterie di Marina Piccola e Marina Grande, entrambe sottoposte a lavori di ristrutturazione e messa in sicurezza dei locali. Situazione analoga per lo stazionamento di Capri, dove però i lavori non sono ancora stati ultimati.

Anacapri sarà, invece, lo scenario di una rivoluzione in piena regola. La biglietteria diventerà un vero e proprio capolinea: lo stazionamento (centro nevralgico dell’isola) sarà ampliato per favorire la messa in sicurezza dei conducenti e dell’utenza, anche grazie al supporto e alla volontà dell’amministrazione comunale e del comando dei vigili urbani.

Novità importanti anche nel parco macchine che sarà impreziosito nei prossimi giorni con un autobus nuovo di zecca. A fine anno, ne arriveranno altri cinque. L’azienda nutre un interesse particolare riguardo alle emissioni in atmosfera, ed è per questo che nelle scorse settimane è stato effettuato un test con un autobus elettrico, sintomo di una compagine che punta alla continua sperimentazione nel segno dell’avanguardia.

Ecco, nel dettaglio, le nuove tariffe che saranno valide anche per la Funicolare:

  • Abbonamento mensile euro € 33,60;
  • Abbonamento annuale euro € 235,20;
  • Abbonamento settimanale euro € 14,50;
  • Biglietto corsa semplice non residente euro € 2,00 con maggiorazione per l’emissione del biglietto a bordo di euro € 0,50;
  • Biglietto corsa semplice residente euro € 1,20;
  • Biglietto giornaliero euro € 6,00;
  • Servizio giovani/notturno (1^ luglio-31 agosto) dalle ore 00:00 fino alle ore 04:00 sulla tratta Capri-Anacapri e viceversa euro € 2,50; si chiarisce che l’abbonamento e il biglietto residente sono validi fino alle 02:00, per cui dopo tale orario anche i residenti pagheranno euro € 2,50.

 

Nonostante le difficoltà in cui versa il sistema di trasporto pubblico nazionale (e locale, come nel recente caso dell’ANM), l’ATC non rinuncia dunque alla qualità del servizio e alla tutela dei lavoratori, come testimoniano le assunzioni a tempo indeterminato di dieci autisti precedentemente legati all’azienda con contratti stagionali.

Commenta Stampa
di Domenico Cicalese
Riproduzione riservata ©