Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Capri ed il mare sporco


Capri ed il mare sporco
04/08/2010, 18:08

30 euro per il taxi dalla piazzetta alla località “Il Faro“, altri 20 per accedere allo stabilimento balneare ed alla fine…bagno in piscina. Cos’altro si può fare quando si è costretti a constatare che anche nel mare antistante l’isola azzurra sono arrivate le alghe e la mucillagine, oltre a qualche bottiglia di plastica e a contenitori di varie dimensioni e forme abbandonati nelle acque? Si aggiungano anche le meduse che hanno colpito diversi bagnati ed il quadro è completo. Certo la crisi c’è e si vede, con le grandi metropoli ancora affollate e le caratteristiche mete di villeggiatura quasi deserte. Ma se alla crisi si aggiunge anche l’opera dell’uomo il quadro diventa desolante. E così una delle poche attività, quella del turismo, che in Campania possono contribuire, ed in maniera determinante, a risolvere i problemi dell’economia e dell’occupazione rischiamo di chiudere i battenti per sempre.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©