Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Dal 2012 cinque occhi elettronici sull’ isola azzurra

Capri più sicura, ma non dimentichiamoci della privacy

In “piazzetta” come al grande fratello

.

Capri più sicura, ma non dimentichiamoci della privacy
27/08/2011, 13:08

NAPOLI – Continua il clamore del caso telecamere sull’isola azzurra che trova pareri discordi nonostante il Sindaco Ciro Lembo abbia ripetutamente detto, che questa è una misura per scoraggiare eventuali malintenzionati, ma assolutamente non si vuole corazzare Capri violando la privacy di quanti la vivono. D'altronde isolati furti senza importanza non possono aprire la strada ad un vero e proprio caso Capri, come ha sostenuto il Primo Cittadino caprese anche in settimana partecipando ad un vertice sulla sicurezza tenutosi in Prefettura a Napoli. Tuttavia gli occhi elettronici saranno posizionati a guardia delle due marine, del centro storici e lungo le vie dove impazza lo shopping, soprattutto quello nelle boutique griffate. Il provvedimento si è reso necessario dopo il verificarsi di alcuni episodi di borseggio, temendo che questi possano diventare sempre più frequenti. Inoltre già da tempo commercianti e imprenditori locali hanno provveduto alla tutela delle loro attività istallando piccoli impianti di videosorveglianza interna. Il fattore emergente da tutta questa situazione e che le amministrazioni locali dell’ isola non vogliono assolutamente fare si che Capri perda lo scettro turistico conquistato nel corso degli anni, dove ha contribuito oltre che la bellezza paesaggistica e la accoglienza, di cui i capresi sono principi, anche e soprattutto il fattore sicurezza

Commenta Stampa
di Antonio Sarracino
Riproduzione riservata ©