Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La tragedia nel Cilento

Caprioli, donna si lancia sotto il treno


Caprioli, donna si lancia sotto il treno
16/04/2010, 10:04


PISCIOTTA. Si è tolta la vita lanciandosi sotto un treno nei pressi della stazione ferroviaria di Caprioli. La vittima è R. M. T., una 46enne originaria di San Nicola di Centola, che soffriva da tempo di problemi psichiatrici. In tilt la circolazione dei treni sulla linea Battipaglia-Sapri. Il sospetto è che la donna, separata e che viveva con i genitori, da qualche giorno avesse maturato il proposito suicida e lo avesse preparato, per poi attuarlo con ferma determinazione ieri pomeriggio. Cinque treni regionali e tre di media e lunga percorrenza hanno registrato ritardi medi di circa 30 minuti con punte di oltre un’ora per due convogli. Trenitalia ha garantito la mobilitá dei viaggiatori con servizi di autobus sostitutivi. Per quanto hanno potuto ricostruire i carabinieri della stazione di Pisciotta, in collaborazione con la polizia ferroviaria di Sapri, la donna sarebbe uscita dalla sua abitazione nella prima mattinata. E a bordo della sua auto ha raggiunto la stazione ferroviaria di Caproli. Probabilmente la donna conosceva giá bene il posto, forse per averci fatto un sopralluogo nei giorni passati. Ha atteso nascosta dietro ad un palo il passaggio del primo treno. Che puntualmente è arrivato alle 14.12. Era il regionale 3712 Cosenza - Salerno. Con un balzo dalla massicciata la donna si è lanciata sotto. L’hanno vista ma non c’è stato nulla da fare. Il macchinista non è riuscito a frenare e la motrice ha investito la donna. Immediato l’allarme alla stazione e ai carabinieri. Sul posto, oltre ai carabinieri, gli uomini della Polfer e un’ambulanza inviata dal 118 per il recupero del corpo. Il treno è rimasto bloccato per qualche ora, per consentire le operazioni di recupero del corpo. Sul posto anche il medico legale Adamo Maiese che ha effettuato l’esame cadaverico esterno della salma.

Commenta Stampa
di V. R.
Riproduzione riservata ©