Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

"Aveva un coltello? Negli Usa è normale"

Carabiniere ucciso: il legale dell'omicida valuta ricorso al Riesame


Carabiniere ucciso: il legale dell'omicida valuta ricorso al Riesame
01/08/2019, 14:46

ROMA - Ha annunciato che sta valutando di fare un ricorso al Tribunale del Riesame, il legale di Christian Gabriel Natale Hjorth, il ragazzo accusato di aver ucciso con 11 coltellate il vicebrigadiere Mario Cerciello Rega. Secondo l'avvocato, la detenzione in carcere sta provando il ragazzo e quindi verrà chiesta una misura meno afflittiva. Intanto, l'avvocato Craig Peters, che rappresenta il coimputato Finnegan Lee Elder, in una intervista ha ricordato che negli Usa è normale per un adolescente portarsi un coltello e comunque che il suo assistito non sapeva che l'amico avesse il coltello con sè. 

Restano comunque i molti dubbi, che la ricostruzione della vicenda, fatta ieri dai Carabinieri in conferenza stampa, non ha fugato. A cominciare dal fatto che i due Carabinieri si sono presentati in borghese e disarmati davanti ai due possibili ladri, mentre di norma si manda la vittima del furto con i Carabinieri nascosti e pronti ad intervenire. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©