Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Carabinieri, encomi ai militari della compagnia di Casoria


Carabinieri, encomi ai militari della compagnia di Casoria
07/09/2012, 13:46

Il Comandante della Legione Carabinieri Campania, Generale di Divisione Carmine Adinolfi, questa mattina si è recato in visita alla Compagnia di Casoria ove è stato ricevuto dal Comandante, il Capitano Gianluca Migliozzi.
Nella sede, il Generale ha consegnato riconoscimenti assegnati a militari dipendenti dalla Compagnia di Casoria dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri per significativi interventi che hanno portato all’arresto di latitanti nonché di responsabili di rapine e di traffici di sostanza stupefacenti.
In particolare, le operazioni si riferiscono:
- all’arresto di Esposito Nicola, rifugiatosi a Tenerife perché era ricercato dal 2000, anche all’estero, per truffe internazionali, ricettazione e possesso di documenti falsi
- all’arresto in flagranza di un pericoloso rapinatore armato di pistola subito dopo che aveva rapinato un commerciante di Frattamaggiore;
- una indagine che ha portato alla disarticolazione di un gruppo criminale che operava nel traffico di stupefacente, con l’arresto di 12 persone.
Il Generale Adinolfi, nell’esprimere il suo più vivo compiacimento ai militari premiati, ha rinnovato la sua gratitudine a tutto il personale ed alle famiglie degli interessati per il costante e lodevole impegno sul territorio che sta portando a quotidiani risultati in tutta la provincia nella lotta contro fenomeni di criminalità Il Generale ha inoltre sottolineato la necessità di continuare a svolgere un’azione incisiva e determinata intensificando ulteriormente gli sforzi già in atto che, nel corrente anno, hanno portato a 8.194 arresti in tutta la Campania ed a consistenti sequestri di armi e droga.
A tale operato i Carabinieri uniranno presto, come già praticato in passato, un’azione capillare con conferenze nelle scuole e nelle parrocchie, protagonisti i Comandanti di Compagnia e di Stazione, per parlare di legalità con i giovani e le famiglie, un modo per affermare attraverso il dialogo e la sensibilizzazione una più concreta prevenzione che deve portare le persone ad avvertire l’esigenza di un rispetto reciproco attraverso l’osservanza delle norme.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©