Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Dal Governo rassicurazioni ai minatori

Carbosulcis, oggi il vertice a Roma


Carbosulcis, oggi il vertice a Roma
31/08/2012, 12:04

ROMA – E’ arrivato il giorno atteso dai minatori della Carbosulcis, in protesta per ottenere certezze sul progetto integrato per lo sfruttamento della miniera per la produzione di energia. Oggi a Roma i vertici si riuniranno per decidere il da farsi. Sul tavolo ci saranno anche le questioni che riguardano le altre aziende sarde: Alcoa e Euroalliminia.

Intanto sulla Carbosulcis arrivano rassicurazioni anche da parte del sottosegretario allo Sviluppo economico, Claudio De Vincenti, “Non sta scritto da nessuna parte – dice - che la miniera debba chiudere il 31 dicembre. Per il Governo sono possibili soluzioni alternative”.

A sentire De Vincenti la miniera è al 100% della Regione Sardegna, sarà dunque quest’ultima a deciderne o meno la chiusura. La condizione, ovviamente, è che i progetti di riconversione della miniera del Sulcis dovranno essere economicamente sostenibili.

Qualche giorno fa, a sostegno dei minatori, è intervenuto anche il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Solidarietà apprezzata dai lavoratori in protesta, che rivolsero al capo dello Stato parole di stima.

Napolitano, ha assicurato che seguirà con attenzione la questione per dare il massimo impulso alle iniziative che spettano alle autorità di governo nazionali e regionali. 

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©