Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Carnevale. Verdi: "vietare in tutta la provincia i costumi di camorristi e terroristi"


Carnevale. Verdi: 'vietare in tutta la provincia i costumi di camorristi e terroristi'
16/02/2012, 15:02

"Chiediamo - dichiarano il commissario regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli ed il presidente provinciale Carlo Ceparano - a tutte le amministrazioni di Napoli e provincia di vietare la vendita di costumi addirittura da camorristi, da terroristi e da killer come purtroppo sta già avvenendo in diversi comuni. Contro i negozi che vendono questi vestiti , spesso anche infiammabili o con pericolo di soffocamento per i bambini che li indossano, maschere fabbricate con sostanze tossiche e spray nocivi invieremo regolare esposto alle autorità competenti. Inoltre chiediamo che in questi giorni sia vietata totalmente la vendita ai minorenni di uova, frutta, verdura e spray per evitare i soliti atti di violenza e teppismo nei giorni di carnevale. Purtroppo solo con multe e divieti è possibile arginare la vergognosa tradizione che di fatto autorizza ogni anno le baby gangs a trasformare la festa del carnevale in una guerriglia urbana".
"Sabato 18 febbraio 2012 alle ore 10:30 - spiega il capogruppo dei Verdi alla I Municipalità Diana Pezza Borrelli - presso la Parrocchia Immacolata a Pizzofalcone ,ci incontreremo per festeggiare insieme a grandi e piccini il Carnevale del quartiere. Tutti dovranno indossare vestiti realizzati con materiale riciclato non infiammabile o tossico e cappelli ecologici. Questa "Carnavale ecologico" è il primo del nostro territorio ed è realizzato grazie a tante associazioni e commercianti come le amiche di Lù. il Caffè Gambrinus, l' Archivio Parisio, la libreria Treves, il comitato Monte Echia e l' Istituto Italiano per gli Studi Filosofici. Vogliamo che i nostri babini in questi giorni di festa si divertano vestirsi con materiali ecologici e non a lanciare addosso ai passanti uova marce".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©