Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Il gestore: “Mangiavano tanto e pagavano poco”

Carrara, pizzeria vieta ingresso ai politici


Carrara, pizzeria vieta ingresso ai politici
25/10/2012, 21:48

CARRARA (Massa Carrara) – Strana iniziativa del gestore della pizzeria “La Torre” di Avenza, frazione del Comune di Carrara, che all’ingresso della sua pizzeria ha affisso un cartello con la scritta “io non posso entrare”. Fin qui nulla di strano, se non fosse per il fatto che accanto alla scritta non c’è l’immagine di un cane bensì quella di un politico. Ebbene sì, il gestore della pizzeria ha deciso di vietare l’ingresso ai politici perché, a suo dire: “Mangiano tanto e pagano poco”. Nei giorni scorsi i titolari dell' attività hanno riempito il loro locale di volantini con tanto di data di partenza della singolare iniziativa, il primo gennaio 2013, comunicata con il doveroso anticipo. Come se non bastasse, hanno acquistato uno spazio su un'emittente televisiva per comunicarlo ai clienti.
Nessuno (o quasi) degli eletti è escluso dal divieto: né parlamentari o leader nazionali, né assessori o consiglieri locali. Tuttavia c’è sempre un’eccezione: “ Abbiamo preparato una Tessera dell'Onestà – ha spiegato il pizzaiolo Paolo Delia, altro socio del locale, che la mostra con soddisfazione – La distribuiremo a nostro insindacabile giudizio. Insomma, per i politici onesti ci sarà sempre spazio da noi, ma solo per loro”. L'iniziativa ha sortito la curiosità della gente che, in questi giorni, ha affollato il locale ancor più di quanto non faccia di solito e sembra che in molti abbiano gradito la scelta provocatoria dei titolari.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©