Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ancora una volta le nostre città invase da questo schifo

Cartello-spot omofobo diffuso a Torino, Roma, Milano e Napoli


Cartello-spot omofobo diffuso a Torino, Roma, Milano e Napoli
16/10/2018, 09:39

ROMA - Due uomini spingono un carrello da supermercato con un neonato che ha un codice a barre tatuato sul petto e che piange disperatamente. E sullo sfondo la frase: "Due uomini non fanno una madre". E' questa l'ultima campagna di due organizzazioni estremiste cattoliche come ProVita e Generazione Famiglia, con l'hashtag #StopUteroInAffitto. Ed è ovviamente contro le coppie gay che ricorrono all'inseminazione artificiale con madre surrogata. 

Le due organizzazioni, in una nota congiunta, dicono che questa è la risposta ai sindaci e ai tribunali che riconoscono la legittimità di questi comportamenti. In realtà, in un certo senso hanno ragione: due uomini non fanno una madre. Se si amano e se amano il loro figlio, formano una famiglia

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©