Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Casal Velino: la guardia di finanza sequestra un impianto di produzione calcestruzzo


Casal Velino: la guardia di finanza sequestra un impianto di produzione calcestruzzo
22/01/2013, 10:35

I militari della Brigata di Marina di Casal Velino, coordinati dalla Procura della Repubblica di Vallo della Lucania (SA), hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo emesso dal G.I.P. del Tribunale di Vallo della Lucania nei confronti di una società operante nella produzione di calcestruzzo con sede in Casal Velino (SA).

 

L’esecuzione della misura cautelare reale scaturisce da articolate indagini di polizia giudiziaria svolte dalle Fiamme Gialle che segnalavano alla Procura della Repubblica un imprenditore, inizialmente, per abusivismo edilizio e, successivamente, dopo approfondimenti tecnici, svolti unitamente all’ARPAC ed al Genio Civile di Salerno, per attività di gestione di rifiuti non autorizzata ed abusiva occupazione di suolo demaniale.

 

Dalle indagini emergeva che, nel corso degli anni, l’imprenditore realizzava abusivamente, su aree demaniali vincolate,  in gran parte abusivamente occupate, un impianto industriale di produzione di calcestruzzo composto da varie strutture, tra le quali un fabbricato destinato ad uffici, locali di servizio, un capannone adibito ad officina e vari impianti ad esso asserviti.

 

Inoltre, all’interno dell’area sequestrata, su un suolo privo di elementi di contenimento e di opere di regimentazione, nonché di idonea pavimentazione ed impermeabilizzazione, necessarie ai fini della tutela ambientale, era depositato materiale di scarto proveniente dalle lavorazioni di calcestruzzo effettuate, oltre a cumuli di rifiuti speciali (bidoni vuoti, lamiere e parti metalliche arrugginite, pneumatici fuori uso).

 

A seguito degli accertamenti relativi al rilascio di concessioni edilizie, rivelatesi palesemente illegittime, l’Autorità giudiziaria ha disposto il sequestro dell’impianto industriale di produzione di calcestruzzo, nonché la circostante area occupata abusivamente, per una superficie totale pari a 9.740 mq, dei quali 1.266 costituenti suolo demaniale fluviale e 8.474 terreni appartenenti al demanio comunale dell’Amministrazione dei Beni Demaniali della Frazione Acquavella del Comune di Casal Velino (SA).

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©