Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Blitz dei Carabinieri tra Caserta e la Sardegna

Casalesi, arrestati parenti del boss Zagaria


Casalesi, arrestati parenti del boss Zagaria
31/03/2010, 15:03

Sono finiti in manette il padre e il fratello di Michele Zagaria, la 'primula rossa' del clan dei Casalesi considerato dagli inquirenti uno dei latitanti più pericolosi d'Italia. Il padre Nicola è stato catturato a Casapesenna, nel Casertano, mentre il fratello del boss, Carmine, è stato preso in Sardegna.
Dopo il blitz, durante il quale sono state arrestate altre 10 persone, i Carabinieri hanno fatto sapere che i familiari del superlatitante disponevano di costosissime apparecchiature per rilevare la presenza di cimici e disturbare le intercettazioni, strumenti più all'avanguardia di quelli a disposizione delle forze di polizia.
Un'altra circostanza messa in rilievo dagli investigatori è che nel periodo delle stragi organizzate da Giuseppe Setola, il latitante Zagaria prese contatti con lui, invitandolo a non compiere più atti clamorosi per evitare di richiamare l'attenzione delle forze dell'ordine e per non disturbare quindi le attività del clan. Tra i beni sequestrati nell'operazione di polizia ci sono due aziende per la produzione di calcestruzzo (attività fondamentale per i Casalesi), due aziende per l'allevamento delle bufale e la casa dell'anziano padre del boss latitante, che è abusiva.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©