Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Casalesi, arrestato ‘Peppe ‘o Russo’, ritenuto ‘esattore’ di Setola


Casalesi, arrestato ‘Peppe ‘o Russo’, ritenuto ‘esattore’ di Setola
30/01/2009, 20:01

Un latitante del clan camorristico dei Casalesi, Giuseppe Cantile, 37 anni, di Aversa (Caserta), detto 'Peppe o russo', e' stato arrestato a Casaluce, dai carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Caserta. Il rifugio del pregiudicato e' stato scoperto a conclusione di lunghe e complesse indagini in un'abitazione di via Filippo Turati. L'arrestato, accusato di associazione per delinquere ed estorsione, deve scontare circa due anni di reclusione per un cumulo di pene. Il provvedimento restrittivo era stato emesso dalla Procura di Napoli. Giuseppe Cantile era affiliato prima al gruppo capeggiato da Francesco Biondino, in carcere da tempo, ed e' ora ritenuto vicino alla fazione del boss Giuseppe Setola, arrestato nelle scorse settimane, con il ruolo di esattore delle estorsioni nella citta' di Aversa. Il proprietario dell'abitazione, Antonio Liccardo, 38enne, che era presente al momento dell'irruzione dei militari nell'appartamento, e' stato arrestato con l'accusa di favoreggiamento.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©