Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

CASALESI: MANGANELLI, ABBASSERANNO LA TESTA


CASALESI: MANGANELLI, ABBASSERANNO LA TESTA
17/05/2008, 21:05


Dopo gli interventi su rom e rifiuti, Antonio Manganelli si concentra sulla madre dei mali regionali: la camorra.

Sempre ad Avellino risponde alle domande dei giornalisti. Tra questi il direttore del “Mattino” Mario Orfeo. E allora affronta Caserta e la sua criminalità. “A Casal di Principe c’è un insediamento consistente di criminalità organizzata, ma lo Stato sta dando risposte molto forti”. Come osservato oggi da diversi attori della lotta, la camorra Casertana ha ucciso. Proprio ieri. Segno di debolezza per gli analisti. Ma un imprenditore ha perso la vita. E allora “noi dobbiamo essere presenti, stiamo facendo un grande sforzo a fare riabbassare la testa a questa gente e gliela faremo riabbassare”.

Le minacce a Saviano, Capacchione, Cantone, portano le istituzioni proprio lì. A Casale. Domani. “Quando il questore decide di fare la festa della Polizia a Casal di Principe con le scuole di Casal di Principe, tutti insieme, questo è proprio un bel segnale – commenta Manganelli che aggiunge -. Vuol dire che la comunità non è sola e il capo della Polizia ha il dovere di essere lì”.


 

Commenta Stampa
di Giulio d'Andrea
Riproduzione riservata ©