Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Nelle sale bingo adescava le vittime in crisi finanziaria

Casalinga ed usuraia:arrestata 60enne di Pollena


Casalinga ed usuraia:arrestata 60enne di Pollena
16/12/2010, 13:12

POLLENA TROCCHIA- Operazione anti usura da parte della procura della Repubblica di Nola e dei finanzieri del comando provinciale di Napoli.  A seguito di accurate indagini da parte della Compagnia di Casalnuovo di Napoli, dipendente dal gruppo di Torre Annunziata ai comandi del capitano Luca Toti, è stato disposto l’arresto, per i reati di usura ed estorsione, di  C.R. casalinga 60enne di Pollena Trocchia che effettuava  prestiti a privati cittadini dell’hinterland napoletano, gravati da problemi finanziari, cui  applicava  interessi che arrivavano a percentuali sino al 600%. La donna frequentava la sala Bingo ed è la che adescava le sue vittime. Dopo aver individuato persone che “non potevano arrivare alla fine del mese” si presentava con garbo e gentilezza offrendo aiuto con prestiti che poi si rivelavano una vera e propria trappola in quanto l’interesse che applicava risultava ben più ampio rispetto a quello consentito dai termini di legge. Le indagini sono scattate dopo una denuncia presentata alle Fiamme Gialle di Casalnuovo che poi si sono sviluppate con accostamenti ed intercettazioni telefoniche. C.R. si è dimostrata anche molto accorta delle sue contrattazioni telefoniche infatti  i soldi venivano denominati “bottiglie di vino” o “damigiane” raccomandando alle vittime di non parlare troppo, laddove però c’erano manifestazioni di inadempienza dei debitori venivano minacciati di essere “fatti prendere con le catene”. Terminate le indagini la Procura di Nola ha chiesto applicazioni di misura cautelare nei confronti della usuraia al Gip che ha disposto gli arresti domiciliari per la donna in attesa di giudizio.
 

Commenta Stampa
di Simona Buonaura
Riproduzione riservata ©