Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Casalnuovo di Napoli, rapinatore di banca arrestato in flagranza dai carabinieri


Casalnuovo di Napoli, rapinatore di banca arrestato in flagranza dai carabinieri
01/02/2012, 09:02

Alle 15.30 di oggi, a Casalnuovo di Napoli, una persona armata di coltello ha fatto irruzione nella Banca Popolare di Bari sul corso Umberto e, dopo essersi avvicinata al cassiere dell’Istituto di Credito, ha cercato di costringerlo ad aprire la cassaforte temporizzata. All’esterno un complice lo attendeva in sella a uno scooter bianco di grossa cilindrata. Nella banca erano presenti il direttore, gli impiegati e gli operai di una ditta che stavano effettuando lavori di ristrutturazione nell’istituto. Visto che la cassaforte “tardava” ad aprirsi, il malfattore ha costretto impiegati e operai a spostarsi dietro le casse, in maniera da poterli tenere meglio sott’occhio. Nel frattempo, un cittadino che era passato nei pressi della Banca e aveva notato movimenti sospetti, ha chiamato il 112 chiedendo l’intervento dei Carabinieri. La Centrale ha inviato sul posto una pattuglia in servizio per il controllo del territorio. Vedendo a distanza che stavano arrivando i Carabinieri, il rapinatore che attendeva in sella al motociclo si è dato alla fuga a piedi, abbandonando lo scooter; mentre il rapinatore armato e’ rimasto dentro. Vistosi in trappola il malvivente ha dapprima intimato al direttore di non aprire la porta ai Carabinieri ma, visto che “la strada” era poco praticabile, ha riposto l’arma bianca in un borsello e ha tentato di farsi passare per uno degli operai della ditta che stava ristrutturando la Banca. Anche questo escamotage ha avuto scarso successo: indicato con occhiatine e con gesti appena accennati, il rapinatore è stato bloccato dai Carabinieri e trovato in possesso del coltello venendo identificato per M.G., 21 anni, di Agnano, incensurato. Lo scooter lasciato all’esterno, di proprietà del padre e’ stato sequestrato. Il rapinatore, che non era ancora riuscito a rapinare niente, è stato tratto in arresto e sarà tradotto nella casa circondariale di Poggioreale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©