Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Casamicciola, una tragedia annunciata



Casamicciola, una tragedia annunciata
11/11/2009, 10:11


ISCHIA - La frana che ieri ha travolto Casamicciola Terme, uno dei sei Comuni dell’isola d’Ischia, è una delle tragedia più immani che hanno segnato l’isola Verde. Un fiume di acqua e fango è sceso con violenza immane dalla montagna che è franata all’improvviso, a seguito di un forte temporale. Il fiume di acqua piovana, terra e detriti, ha trascinato con se, lungo un percorso di chilometri, di tutto, compreso auto e persone che sono state scaraventate sulla spiaggetta adiacente il porto della Cittadina Termale. Una ragazza di quindici anni è morta annegata mentre sarebbero venti i feriti. Il traffico sull’Isola, inutile dirlo, è andato completamente in tilt e Casamicciola è praticamente off limits. Inizialmente si è temuto che qualche disperso potesse trovarsi in mare assieme alle auto accartocciate. Fortunatamente, però, dopo le ricerche si è escluso che qualcuno fosse rimasto intrappolato in mare. Con le nostre telecamere ci siamo inoltrati all’interno di Casamicciola e precisamente verso piazza Bagni, punto in cui il fiume di acqua, fango e detriti con maggiore forza ha travolto tutto quanto gli si parava davanti e da dove sono partite le auto che sono finite in mare. Una scesa di terribile distruzione. Per la cronaca, ricordiamo che proprio in questi giorni, e proprio nel Comune di Casamicciola Terme, la Magistratura, dopo che a seguito delle nostre denunce aveva disposto il sequestro dell’area, ha dato il via libera alla costruzione della Caserma Forestale dello Stato nella pineta Bosco della Maddalena dove, in una zona ad alto rischio idrogeologico, dovranno essere abbattuti decine di rigogliosi pini per far posto a un palazzone di cemento armato di ben tre piani: incredibile. Inutile dire che PCIML-TV e il Partito Comunista Italiano Marxista-Leninista continueranno a battersi contro questo autentico scempio edilizio di Stato. Incredibile a dirsi, ma proprio nel mentre a Casamicciola Terme si verificava la terribile tragedia, con le nostre telecamere eravamo intenti a filmare e denunciare un pauroso allagamento che ha interessato Ischia Ponte dove, un fiume di acqua e detriti veniva giù con impressionante violenza da via Giovan Battista Vico e da via Pontano. Una situazione pericolosissima che in questa zona si verifica ogni qualvolta piove e di cui sono responsabili politicamente e amministrativamente l’attuale e tutte le passate Amministrazioni comunali di Ischia perché negli anni, e in tutta l’Isola, non hanno avuto la volontà politica di realizzare un’adeguata rete fognaria e di smaltimento delle acque piovane. Per non parlare del modo capestro con cui si stanno progettando e realizzando i lavori pubblici nel Comune di Ischia dove le strade interessate dagli interventi, così come succede da tempo ad esempio in via Antonio De Luca, sprofondano di continuo, creando pericoli e disagio ai residenti. Infine, per la cronaca, dobbiamo sottolineare che il temporale di stamattina, oltre ad aver cagionato l’immane tragedia di Casamicciola, ha causato frane e smottamenti un po’ in tutta l’Isola. Nel Comune di Ischia oltre ad essere franato un muro a secco in via Giovan battista Vico, si è verificato uno smottamento nel parcheggio della Scuola Materna ed elementare di Ischia Ponte, vale a dire all’esterno di quell’edificio scolastico di cui da anni, ne denunciamo, sino ad ora purtroppo invano, la fatiscenza e la pericolosità.

Commenta Stampa
di Gennaro Savio
Riproduzione riservata ©