Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Casandrino, ‘Io faccio la differenziata’

Premiati gli studenti

Casandrino, ‘Io faccio la differenziata’
05/06/2013, 16:17

CASANDRINO - Si è concluso, con l’assegnazione dei premi, il concorso ‘Io faccio la differenziata’ rivolto agli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado di Casandrino.

Fortemente voluto dall’amministrazione comunale capitanata dal sindaco Antimo Silvestre, in collaborazione con le ditte convenzionate per la raccolta di abiti usati, nell’ambito della programmazione degli interventi di educazione ambientale rivolti alle scuole, era mirato alla promozione della raccolta differenziata e stimolare nuovi stili comportamentali per un uso consapevole e virtuoso delle risorse disponibili. I lavori presentati dai partecipanti, suddivisi per gruppi, sono consistiti in disegni, poesie, oggetti creati dal riutilizzo creativo dei materiali oramai in disuso e brevi storie scritte e illustrate.

Il concorso ha avuto il ‘merito’ di stimolare la fantasia degli alunni delle scuole primarie e medie non tanto al fine di creare lavori eseguiti a ‘regola d’arte’ quanto di elaborare dei messaggi efficaci ed originali circa l’importanza ella raccolta differenziata e per la tutela dell’ambiente.

A giudicare gli elaborati prodotti è stata una commissione composta dagli assessori Salvatore Petito (ecologia), Pasquale Di Virgilio (istruzione) e Domenico Silvestre (urbanistica); da Gaetano Papa, responsabile del settore ecologia; dalle professoresse Maria Rosaria Pezzella (Liceo) e Gemma pane (scuola media) e dalla maestra Maria Paciolla (scuola elementare). I premi se li sono divisi equamente i partecipanti. Sono stati assegnati, infatti, due portatili per ogni scuola, Alla Elementare, però, dato lo straordinario contributo dei ragazzi, è stato assegnato anche un videoproiettore.

“Il concorso è nato per sensibilizzare i ragazzi sul tema della differenziata – afferma il sindaco Antimo Silvestre – e più in generale sull’ambiente per farsi portavoce in famiglia. Per far salire sempre più la percentuale di raccolta differenziata, stiamo puntando su diversi fattori, oltre all’educazione, quali la raccolta degli oli usati e quella della vetro. Il tutto con il supporto delle guardie ambientali alle quali è stata assegnata anche un’autovettura. Tutti questi interventi – conclude il primo cittadino Silvestre – sono ‘complementari’ all’isola ecologia, che è il nostro punto di arrivo che ci permetterà non solo di aumentare la nostra raccolta differenziata, ma diventerà il centro nevralgico di tutto il servizio”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©