Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Casapound: Lotta per il lavoro accusa Schifone di essere il padrino


Casapound: Lotta per il lavoro accusa Schifone di essere il padrino
10/10/2009, 13:10

Il Coordinamento di Lotta x il Lavoro vuole rispondere alla infelice dichiarazione del consigliere Schifone sulla considerazione che i disoccupati organizzati dovrebbero occuparsi delle loro tematiche sociali piuttosto che partecipare alle manifestazioni antifasciste. Esplicita la presa di posizione del consigliere comunale che si pone come padrino politico dell’ organizzazione neofascista di CasaPound, legittimando di fatto le aggressioni e le violenze commesse ai danni di studenti e ragazzi che vogliono difendere i valori costituzionali dell’antifascismo. Lo stesso consigliere, che non è un novizio della politica, sa bene che i movimenti organizzati si pongono nell’orbita delle lotte sociali, delle rivendicazioni delle fasce deboli. La casa, il lavoro, il miglioramento della qualità della vita sono sempre state lotte di appartenenza al movimento operaio, mentre il fascismo ed i suoi accoliti sono sempre stati dediti a difendere i poteri forti e la loro strategia della tensione. Dimentica il consigliere Schifone che il Coordinamento di Lotta x il Lavoro che svolge le sue iniziative nel centro sociale- Carlo Giuliani è sempre stato attivo sul territorio come organismo di integrazione sociale e popolare tra immigrati e stanziali, ha sempre organizzato corsi serali per la Licenza media, assistenza fiscale ed amministrativa per i cittadini meno abbienti, iniziative a scopo sociale e dio divertimento come il Carnevale popolare per i bambini. Dunque con tutta franchezza non se ne avverte il bisogno che organizzazioni neofasciste, che con il falso intento porsi come associazione a scopo sociale, vuole appropriarsi di un territorio per divulgare le sue ideologie razziste, omofobe ed aberranti come lo sono stati gli anni venti/quaranta.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©