Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il trentennale del sisma del 1980, la denuncia del sindacato

Caserta, Cisas:"Vergognoso il rudere di Piazza Correra"


Caserta, Cisas:'Vergognoso il rudere di Piazza Correra'
06/11/2010, 00:11

CASERTA - Siamo ormai a 30 anni dal sisma, che - una domenica del Novembre 1980 - colpì la città di Caserta, distruggendo parte del Centro Storico.
Dopo ben 30 anni, vi sono ancora oggi palazzi transennati ed abbandonati, divenuti ormai anche rifugio di immigrati clandestini, nonché vere discariche di rifiuti.
Allo Sportello del Cittadino della Cisas sono continuate a pervenire segnalazioni di cittadini, specialmente quelli della zona interessata, i quali hanno voluto segnalare e ricordare l’attuale visibile sconcio di Piazza Correra – Via Vico.

Fa bella mostra di sé un rudere abbandonato e divenuto una grossa discarica, ancora più evidente col rifacimento ed abbellimento in atto di Piazza Correra.

I cittadini si domandano, visto che il rudere è divenuto una vergogna per l’intera città e che il proprietario non ha provveduto ancora a quanto dovuto, quali siano i motivi che hanno impedito sinora, il sequestro del super rudere, ora popolato da topi, serpi ed immigrati clandestini anche per pericolosità igienica e del traffico.

La Segreteria della Confederazione CISAS si rivolge al Sindaco ed ai vari Assessori competenti, specie quelli dei Lavori Pubblici, Sanità, Ambiente e Traffico, affinché si diano finalmente da fare, dopo ben 30 anni di vergognoso immobilismo, anche per altri ruderi cittadini.

Lo Sportello del Cittadino della Cisas, intanto, invita i cittadini casertani e la Stampa tutta a festeggiare il Trentennale del Sisma e del Rudere.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©