Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Caserta: condannato a 22 anni per aver sgozzato e bruciato un infermiere


Caserta: condannato a 22 anni per aver sgozzato e bruciato un infermiere
09/06/2009, 17:06

Sgozzo' un infermiere e brucio' il suo cadavere. La Corte d'Assise di Santa Maria Capua Vetere ha condannato oggi a 22 anni di reclusione e 75mila euro di provvisionale, il titolare di un'azienda vinicola di Marcianise, nel casertano. Restano pero' ancora da chiarire, nella ricostruzione dei giudici, i motivi che due anni fa avrebbero indotto Domenico Salzillo ad uccidere l'ex amico Antonio Matarazzo. La difesa dell'infermiere aveva invocato l'assoluzione, parlando di prove indiziarie. Esclusa dalla corte l'aggravante delle sevizie sul cadavere.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©