Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ciontoli:"Cerchiamo di far risorgere la Città"

Caserta, da Lunedì il via ufficiale al nuovo piano parcheggi


Caserta, da Lunedì il via ufficiale al nuovo piano parcheggi
05/11/2010, 17:11

CASERTA - Date le bagarre dibattimentali e il continuo contraddittorio con Cgil, Ugl e Cisal delle scorsi settimane, il clima di autentica pax sindacale repirato oggi alla Sala Giunta del Comune di Caserta è sembrato quasi surreale.
Il sindaco Nicodemo Petteruti e l'assessore alla Qualità della Vita, Antonio Ciontoli, hanno infatti presentato ufficialmente il tanto contestato nuovo piano parcheggi previsto per la città di Caserta senza riscontrare opposizioni e critiche da parte dei rappresentanti della Cgil e della Cisal presenti alla conferenza. Unico nodo importante non ancora sciolto, segnalato con decisione dai segretari cittadini dei due sindacati, rimane  quello dei 18 lavoratori del parcheggio Pollio; al momento ancora vaganti in un limbo occupazionale che però, il sindaco Petteruti, ha con convinzione definito in via definitiva di risoluzione.
Insomma: le novità introdotte dall'amministrazione comunale, dopo diversi anni di lavoro, sembrano accettate trasversalmente dai comitati cittadini e dai sindacati. Il processo di incontro e di ascolto delle istanze, come noto e raccontato su tutti gli organi di stampa locali, non è stato però indolore ed ha portato ad un serrato e spesso anche acceso dibattito tra istituzioni ed elettori. "L'invasione delle strisce blu", ha comunque voluto sottolineare Ciontoli, è stata compensata dalla concomitante valanga bianca di parcheggi gratuiti ("in proporzione di quasi 1:1"; ha tenuto a precisare l'assessore).
C'è poi il nuovo sistema di pagamento per frazione gestito dai parcometri di nuova generazione installati dalla Pubbliservizi (ex Teleservizi) che è stato presentato dall'ad Antonio Natale come vera e propria novità nazionale in termini di riscossione tributi e confort assicurato ai cittadini che intendono godere di soste brevi in centro città senza dover per forza pagare la quota per l'intera ora di parcheggio. "Abbiamo garantito l'importante impianto occupazionale attraverso la regolarizzazione di 63 lavoratori che prima lavoravano per le varie cooperative", ha inoltre dichiarato Natale che poi ha precisato:"
Il 25% dei guadagni derivati dalla gestione dei nuovi parcheggi andrà allo stato e, ogni anno, rediconteremo tutte le entrate e le presenteremo al Comune per garantire la massima trasparenza".
Entusiasti Ciontoli e Petteruti che hanno a più riprese insistito sul tentativo di far risorgere una città da troppo tempo appiattita su un immobilismo debilitante. "Il nostro primo interesse è quello di far funzionare nuovamente il sistema città - ha assicurato Ciontoli -; dando una nuova dignità a chi la abita". L'assessore si è poi detto molto soddisfatto del sentito "dibattito che c'è stato con i cittadini e con i comitati. Un dibattito che ci ha permesso di intervenire nei punti perfettibili del nostro progetto e di rendere il tutto il più vicino possibile alle esigenze della popolazione".
Ha parlato di "biglietto da visita della nostra città da poter esportare" il vicesegratario Cisal
Umberto Marzuillo che, subito dopo, ha espresso la soddisfazione del proprio sindacato per il modo in cui l'amministrazione comunale ha provveduto a corregere alcuni punti poco chiari del piano parcheggi che nei giorni scorsi avevano suscitato più di una perplessità.

COME FUNZIONANO I NUOVI PARCHEGGI
Il nuovo sistema sviluppato in collaborazione con la Siemens, permetterà di pagare eventuali frazioni aggiuntive di ora grazie all'invio di un sms recante il numero identificativo del rettangolo blu all'interno del quale è stata lasciata l'auto. Grazie ai numerosi parcometri installati lungo le principali strade cittadine e collegati tra loro tramite sistema telematico, in alternativa all'sms, si potrà inoltre acquistare ulteriore tempo di sosta senza doversi recare nuovamente verso la propria auto.
Sarà inoltre possibile effettuare il pagamento anche con carta di credito inseribile direttamente nel parcometro (almentato a batteria ed energia solare) o utilizzando una tessera prepagata ricaribile. Grazie al nuovo metodo di pagamento per frazioni, ha voluto far notare Petteruti "ci si potrà tranquillamente parcheggiare giusto per il tempo di un caffè o dell'acquisto di un giornale, senza dover pagare l'ora per intero ma solo l'effettivo tempo di sosta".

Per ogni ulteriore necessità di chiarimento, comunque, è previsto il numero verde della teleservizi 800 120184

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©