Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

E' indagato per il reato di frode fiscale

Caserta, misura interdittiva a titolare di clinica


Caserta, misura interdittiva a titolare di clinica
16/02/2010, 14:02

La Guardia di finanza ha notificato una misura interdittiva di due mesi del gip del Tribunale di Napoli all'imprenditore della sanita' Vincenzo Schiavone, proprietario della clinica ''Pineta Grande'' di Castel Volturno (Caserta) ed ex consigliere nazionale dell'Aiop (Associazione ospedalita' privata). Schiavone - che gestisce anche altri istituti ospedalieri in Campania - e' indagato per il reato di frode fiscale. Secondo quanto emerso dalle indagini alcune societa' riconducibili all' imprenditore sarebbero state utilizzate per un giro di false fatture dell'ammontare di circa sei milioni di euro. Insieme a Schiavone e' stato denunciato per gli stessi reati l'imprenditore Ugo Gallo, titolare della ''Es Impianti srl''. Gallo avrebbe attestato l'esecuzione di lavori di impiantistica e ristrutturazione edilizia in realta' mai svolti emettendo false fatture. Lavori mai svolti venivano attestati anche dalla ''Castiglioni Immobiliare srl'', amministrata da Vincenzo Schiavono. La misura di interdizione del Tribunale di Napoli impedira' a Schiavone di gestire imprese e di ricoprire incarichi di rettivi per due mesi, il periodo massimo previsto dalla legge.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©