Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Inutili i soccorsi dei medici

Caserta, punto da un calabrone, muore


Caserta, punto da un calabrone, muore
30/08/2010, 12:08

CASERTA - Stava sotto il portico della sua casa per fuggire dall'afa quando un calabrone l'ha ucciso. Antonio Rivetti, 40 anni, è morto in seguito alla puntura di un insetto. Operaio edile, era sposato ma non aveva figli, abitava nei pressi di via Conte Landolfo, frazione di Sommana di Caserta, vicino al Borgo di Casertavecchia, una piccola strada che dal centro sale verso la montagna. Inutile la corsa in ospedale, i medici del pronto soccorso non sono riusciti a salvarlo nonostante i diversi tentativi di rianimarlo. Nell'attimo in cui è stato punto sotto l'ascella, stava riposando su una sedia sdraio con le braccia alzate dietro la nuca. Tragedia difficile da accettare per i parenti e gli amici, che ancora stentano a credere a ciò che è accaduto.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©