Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'operazione delle Fiamme Gialle

Caserta, sequestrata radio "pirata"


Caserta, sequestrata radio 'pirata'
18/02/2009, 14:02


Sequestrata una radio "pirata" nel casertano. In questi giorni la Guardia di Finanza ha avviato una mirata attività di servizio finalizzata alla ricerca e repressione delle violazioni agli obblighi relativi al pagamento dei diritti SIAE e di quelli connessi all’esercizio del diritto d’autore nel corso delle trasmissioni radio-televisive, attraverso la diffusione non autorizzata delle opere tutelate dalla SIAE. Nell’ambito di tali controlli una radio “pirata” è stata scoperta e chiusa dalla Sezione Mobile del  Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Caserta, con il conseguente sequestro di tutte le apparecchiature radiofoniche, nonché di un’ingente quantità di materiale musicale riprodotto illecitamente. L'emittente radiofonica illegale era “specializzata” nella trasmissione di musica e di programmi di intrattenimento, intervallati da spot pubblicitari prodotti irregolarmente. La radio, peraltro totalmente sconosciuta al fisco, trasmetteva indisturbata da una stazione collocata all'interno di un anonimo appartamento situato nel Comune di Pietramelara, con apparati radiofonici camuffati da comuni antenne televisive. I finanzieri, nell’occasione, unitamente a funzionari della Società Italiana degli Autori ed Editori del Servizio Antipirateria della Direzione Generale di Roma, hanno proceduto al sequestro di apparati informatici contenenti circa 42.000 files relativi ad opere musicali di vari artisti e generi in formato mp3, 1200 CD musicali di vari artisti, 650 LP 33 giri in vinile e  463 musicassette audio musicali, oltre che di trasmettitori, antenne e consolle. L'indagine ha consentito di accertare anche il mancato possesso della prescritta concessione ministeriale per l’installazione e per l’esercizio di impianti di radiodiffusione sonora e televisiva. Il proprietario dell'emittente radiofonica è stato denunciato alla locale Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere per la violazione della normativa riguardante la radiodiffusione e la protezione del diritto d'autore e degli altri diritti connessi al suo esercizio. L’attività delle Fiamme Gialle proseguirà per accertare le violazioni di carattere fiscale e per quantificare l'evasione in materia di imposte dirette, Iva, oltre che dei dovuti diritti d'autore.

Commenta Stampa
di Vincenzo Rubano
Riproduzione riservata ©