Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La Federconsumatori a sostegno dei cittadini

Caserta, un convegno contro l'aumento delle assicurazioni


Caserta, un convegno contro l'aumento delle assicurazioni
30/11/2010, 13:11

CASERTA - L'aumento indiscriminato delle assicurazioni in Campania torna a far parlare di sè. A Caserta, la Federconsumatori, ha organizzato un incontro pubblico per dare sostegno a tutti i cittadini. L'incontro si terrà presso il salone riunioni della CGIL di Caserta, sito in via Verdi 7/21, alle ore 16.00. Il comitato direttivo della Federconsumatori provinciale di Caserta, con il sostegno della consulta giuridica della stessa, ha deciso di tenere il convegno pubblico sul comportamento delle assicurazioni nella provincia di Caserta, in seguito alle numerose telefonate arrivate dai tanti cittadini in disagio. Negli ultimi mesi, infatti, diversi assicurati, della provincia si sono rivolti alla Federconsumatori denunciando comportamenti vessatori, disdette senza nessuna motivazione, creando notevole disagio negli assicurati considerando l'obbligatorietà della R.C.A. (responsabilità civile). Il convegno vuole avviare una procedura di messe in mora delle aziende assicurative che si sono macchiate di tale comportamento. Dalle indagini promosse dalla Federconsumatori sono risultate tante le compagnie illegittime viste le notevoli denunce pervenute. «Tale procedura – afferma Benedetto Santangelo, presidente provinciale della Federconsumatori di Caserta – stigmatizzata dall'organismo di controllo sulle attività assicurative (Isvap) è, a nostro avviso, illegittima. Noi– conclude Santangelo – siamo pronti a difendere tutti i cittadini e a metter in atto provvedimenti legali». Gli assicurati della provincia di Caserta e quelli di Napoli, infatti, risultano essere i più tartassati dalle compagnie. La procedura di messa in mora presuppone, in seguito, un risarcimento dell'assicurato per tale comportamento.
La Federconsumatori, pertanto, invita tutti i cittadini a partecipare al convegno, in tale sede, infatti, chi è stato “vittima” di comportamenti illegittimi da parte delle compagnie assicurative, sarà rappresentati dalla stessa associazione attraverso i propri legali, in giudizio contro le compagnie assicurative.
I cittadini in possesso di: dati anagrafici dell'assicurato con documento di riconoscimento, copia del libretto di circolazione, attestato di rischio, polizza precedente e polizza attuale in copia, potranno già avviare, a partire dalla fine dell'incontro, le procedure legali per combattere truffe e comportamenti illegittimi.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©