Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La ragazzina scomparve 35 anni fa

Caso Alessandra Sandri: la Procura di Bologna riapre le indagini


Caso Alessandra Sandri: la Procura di Bologna riapre le indagini
18/05/2010, 20:05

BOLOGNA - Dopo 35 anni la Procura di Bologna ha riaperto le indagini sul caso di Alessandra Sandri, l'undicenne scomparsa mentre si recava a scuola la mattina del 7 aprile 1975. Il caso è stato trattato ieri sera dalla trasmissione di Rai Tre "Chi l'ha visto?", la quale si era occupata già in passato della vicenda, nel 1998 e nel 2008, favorendo in entrambi i casi la mobilitazione dei magistrati. Tuttavia in passato la riapertura del caso si era risolta con l'archiviazione dello stesso, la prima volta basata sull'ipotesi dell'allontanamento spontaneo. Ieri sera, però, la famiglia della ragazzina è tornata a chiedere la riapertura delle indagini, lanciando gravi accuse agli investigatori che in prima battuta si occuparono del caso, che probabilmente non furono in grado di risolverlo perchè tralasciarono alcune prove decisive. Tra le prove un nastro audio, che avrebbe permesso di perseguire la pista della pedofilia fino ad arrivare al colpevole del presunto omicidio.
Quella mattina Alessandra Sandri, "Sandra" per gli amici, si stava recando a scuola in autobus con un'amica, come faceva tutte le mattine. La sua amica arrivò a scuola; lei no. E si perse ogni sua traccia.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©