Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'entità della pena verrà comunicata oggi

Caso Boffo: Feltri sospeso dall'Ordine dei Giornalisti


Caso Boffo: Feltri sospeso dall'Ordine dei Giornalisti
26/03/2010, 09:03

MILANO - Dopo otto ore di discussione, l'Ordine dei Giornalisti della Lombardia ha deciso di sospendere Vittorio Feltri, direttore de "Il Giornale". Quanti mesi dovrà restare sospeso verrà comunicato oggi. Il motivo è contenuto nella campagna stampa dallo stesso organizzata contro l'allora direttore di Avvenire, Dino Boffo. In una serie di articoli, si univa una vecchia storia finita con un decreto penale di condanna ad una multa per molestie con una fantomatica nota della magistratura, nel quale si accusava Boffo di omosessualità. Oltre a questo, Feltri è stato anche accusato per un articolo in cui minacciava il Presidente della Camera Gianfranco Fini che, se non avesse smesso di dare fastidio a Berlusconi con i suoi interventi, si sarebbe potuto tirare fuori un dossier a luci rosse del 2000 che riguardava alcuni dirigenti di An.
Appresa la notizia, Feltri ha annunciato ricorso: "Non riesco ad immaginare di aver fatto nulla di diverso da ciò che fanno ogni giorni tanti altri colleghi. È chiaro che se mi condannassero farò ricorso. Ma se mi sanzionassero, mi aspetterei almeno altre 150 decisioni di questo tipo ogni giorno. La vicenda Boffo si basava su una condanna per molestie che si è rivelata vera. È vero che abbiamo attribuito valore a un documento ufficiale che si è rivelato poi solo un'informativa. Ma quando, dopo quattro mesi dalla pubblicazione del mio pezzo, senza che fosse arrivata una smentita, ci è stato chiesto di fare una rettifica, l'abbiamo fatta subito. Tanto che Boffo non ha mai sporto querela. Mentre per quanto riguarda Fini non si trattava certo di un avvertimento. Tanto per cominciare perché quegli articoli non riguardavano Fini ma una vicenda a luci rosse che coinvolgeva alcuni esponenti di An".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©