Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Per il Gup è il solo colpevole della morte di Elisa

Caso Claps, depositate motivazioni della condanna per Restivo


Caso Claps, depositate motivazioni della condanna per Restivo
10/02/2012, 20:02

SALERNO - Sono state depositate dal Gup del Tribunale di Salerno, Elisabetta Boccassin, le motivazioni della condanna di Danilo Restivo, l’uomo colpevole per la morte di Elisa Claps. “Al di là di ogni ragionevole dubbio  a carico di Restivo si sono dimostrati gravi, precisi e concordanti  dubbi e non c'è nessuna ricostruzione alternativa plausibile capace di ricondurre l'uccisione di Elisa Claps in direzione diversa da Restivo”.

Il Gup, inoltre, nel documento precisa che nessun altro ha incontrato la vittima, nessun altro ha avuto contatti con lei dopo l'incontro con l'imputato. Nessun fattore o comportamento esterno, dunque, si è inserito nella sequenza logica e storica degli avvenimenti.

Nelle motivazioni della condanna, tra l’altro, si sottolinea il ruolo centrale che la famiglia di Danilo Restivo ha avuto. “Un ruolo di totale copertura”, specifica il giudice proponendo diversi esempi. Nella immediatezza dei fatti, ad esempio,  i genitori e in particolare il padre di Restivo, su consiglio del loro legale di fiducia, si rifiutarono di consegnare gli abiti indossati dall’assassino il giorno in cui era scomparsa Elisa. La madre, poi, si preoccupò subito di lavarli non appena Restivo face ritorno dall'ospedale.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©