Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Ci sarebbero nuovi indagati; domani avvisi di garanzia

Caso Cucchi, i testimoni del pestaggio ora sono 2


Caso Cucchi, i testimoni del pestaggio ora sono 2
12/11/2009, 20:11

ROMA – Sarebbero due i testimoni che hanno assistito al pestaggio di Stefano Cucchi, il 31enne geometra romano deceduto una settimana dopo l’arresto. Gli inquirenti della procura di Roma, nel corso degli interrogatori, avrebbero ottenuto particolari utili alle indagini da due persone, che hanno però fornito una versione dei fatti non completamente combaciante: si prospetta un incidente probatorio. Domani, intanto, potrebbero essere notificati gli avvisi di garanzia.
A piazzale Clodio c’è massima riservatezza sull’identità dei due testimoni che, davanti ai magistrati, hanno affermato di aver visto il pestaggio di Stefano Cucchi; nessuna indiscrezione è trapelata per quanto concerne le loro dichiarazioni, né sull’identità dei responsabili dell’aggressione. Le loro dichiarazioni, però, non risultano sovrapponibili: anche per questo i pm Vincenzo Barba e Maria Francesca Loy, d’intesa col procuratore capo Giovanni Ferrara, sono intenzionati a fissare le dichiarazioni rese con incidente probatorio.
Il numero degli indagati, sempre secondo indiscrezioni, sarebbe già salito. Alle “due o tre persone” alle quali avevano accennato fonti della Procura ieri, si sarebbero aggiunti altri indagati, sempre per l’ipotesi di reato di omicidio preterintenzionale. Gli accertamenti, che inizialmente riguardavano solo chi aveva avuto in custodia Cucchi (carabinieri e agenti penitenziari), si sarebbero estese anche alle persone che hanno assistito il 31enne durante il ricovero all’ospedale Pertini. Gli avvisi di garanzia potrebbero essere inviati a breve, forse già domani.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©