Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Secondo il rapporto "morte inaspettata e improvvisa"

Caso Cucchi: reintegrati i tre medici


Caso Cucchi: reintegrati i tre medici
01/12/2009, 12:12

ROMA - Sono stati reintegrati nei loro ruoli all'ospedale Sandro Pertini Aldo Fierro, Stefania Corbi e Rosita Caponetti, i tre medici temporaneamente allontanati per la morte di Stefano Cucchi. La decisione è stata presa sulla base dell'indagine interna avviata dall'ospedale, dalla quale risulta che nessun addebito è stato dimostrato a carico dei sanitari. Il rapporto infatti dice che il decesso è stato "improvviso ed inatteso in rapporto alle condizioni generali del paziente. L'analisi non ha messo in luce sul piano organizzativo e procedurale alcun particolare elemento relativo ad azioni e/o omissioni da parte del personale sanitario con nesso diretto causa-effetto con l'evento in questione. Contestualizza e configura pertanto l'oggetto dell'indagine sotto il profilo di evento non prevenibile".
Certo, è assolutamente imprevedibile il decesso per un ragazzo di 31 anni che ha l'osso sacro rotto, è disidratato e denutrito e probabilmente sotto sedativi per impedire ch eurlasse dal dolore.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©