Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Caso De Girolamo, intercettati tutti i vertici Asl -video


.

Caso De Girolamo, intercettati tutti i vertici Asl -video
27/01/2014, 13:39

Le dimissioni della ministra delle Politiche agricole, Nunzia De Girolamo, potrebbero offrire un'accelerazione al lavoro investigativo della Procura di Benevento. E questo perché, senza più la carica di Governo, le attività di indagine nei suoi confronti possono marciare più velocemente e, anche, con minor stress mediatico. Nel mirino dei pm sanniti ci sono due filoni che corrono paralleli: l'appalto da 12 milioni di euro per il servizio ambulanze dell'azienda sanitaria locale, e i rapporti tra imprese e società vicine al centrodestra locale con la stessa Asl. Non a caso, infatti, in una recente delega di indagine alla guardia di finanza, il pm Tartaglia Polcini ha chiesto l'accertamento di analizzare, in maniera approfondita, i contratti con le ditte «Modisan» (ritenuta vicina al Pdl, appunto), «Crisalide» e «Sanit»; e gli accreditamenti, i convenzionamenti e i rimborsi alle strutture sanitarie collegate all'Asl. Non è escluso che i pubblici ministeri possano decidere di interrogare, come persona informata sui fatti, la parlamentare che, allo stato, non è iscritta nel registro degli indagati. Un passaggio investigativo che potrebbe dipanare i molti «misteri» che esistono attorno alle «intercettazioni» abusive realizzate a casa De Girolamo dall'ex direttore amministrativo dell'Asl che le ha consegnate in Procura per accreditare l'idea di una «macchinazione politica» ai suoi danni. E che servirebbe soprattutto a comprendere per quale motivo un parlamentare, com'erala De Girolamoall'epoca degli incontri «incriminati», s'interessasse alla gestione di un'azienda sanitaria, convocandone addirittura i vertici nella sua abitazione privata. Quanto al resto, ovvero agli altri filoni d'indagine sulle presunte malversazioni all'Asl, usata – per dirla con gli inquirenti – come un vero e proprio «bancomat», bisognerà attendere ancora un po'. Ma in questo caso, gli spunti più interessanti potrebbero arrivare proprio dalle intercettazioni telefoniche e ambientali, queste sì legali, effettuate nei confronti dei vertici dell'Asl. Quegli stessi che frequentavano il salotto di casa De Girolamo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©