Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Undici milioni pagati da Berlusconi

Caso dell’Utri, passaggi di denaro su conti a Santo Domingo


Caso dell’Utri, passaggi di denaro su conti a Santo Domingo
20/07/2012, 12:28

ROMA – Il “caso” dell’Utri, che vede quest’ultimo indagato per estorsione nei confronti di Silvio Berlusconi, torna alla ribalta della cronaca. Il motivo? Degli oltre quindici milioni di euro, che passarono da un conto corrente di Silvio Berlusconi a un altro intestato a Miranda Anna Ratti, moglie di Marcello Dell'Utri, undici milioni sono stati spostati da lì a un altro conto, in una banca di Santo Domingo.

Il versamento da quindici milioni risale all'8 marzo scorso, vigilia della sentenza della Cassazione che avrebbe potuto far andare in carcere Dell'Utri, quando invece arrivò l'ordine di un nuovo processo d'appello.

Il pagamento aveva la formale giustificazione della compravendita di una lussuosa villa sul lago di Como, il cui prezzo fu fissato a 21 milioni.

Berlusconi ne versò in contanti un po' più di 15, il resto andò alle banche per estinguere i mutui che evidentemente aveva acceso Dell'Utri. Di quei 15, 11 furono quasi subito trasferiti in un conto del Paese centroamericano.

I magistrati stanno già preparando le richieste di rogatoria per capire meglio la destinazione e l'uso di quei soldi, che rappresentano buona parte del pagamento effettuato da Berlusconi. Le reali motivazioni di quei pagamenti sono l'oggetto delle domande che i pubblici ministeri antimafia vogliono porre a Silvio Berlusconi, nell'interrogatorio già fissato che l'ex presidente del Consiglio ha rinviato. Ci sono poi degli interrogativi anche per la figlia Marina, su alcuni conti correnti cointestati che dovrebbe presentarsi a Palermo mercoledì prossimo.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©