Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Primario accusato di essersi interessato del clan Piccirillo

Caso Iannelli: le rivelazioni del pentito Gennaro Panzuto

L'ex boss: "Villa del Sole? Un crocevia di malavitosi"

.

Caso Iannelli: le rivelazioni del pentito Gennaro Panzuto
23/03/2012, 11:03

NAPOLI - Si fa sempre più complessa la storia in cui è finito il primario ortopedico dell’ospedale Cardarelli Paolo Iannelli. Il medico viene tirato in ballo da un pentito del clan Piccirillo della Torretta, Gennaro Panzuto. Il pregiudicato chiede di essere interrogato dal pubblico ministero John Woodcock, titolare dell’inchiesta sulla Sanità napoletana. Secondo le dichiarazioni di Panzuto, il primario avrebbe messo a disposizione del boss Rosario Piccirillo il suo giro di amicizie politiche per favorire un consorzio controllato dal clan. Iannelli avrebbe cercato di agevolarli nell’assegnazione di alcuni posti per la gestione dei pontili di Mergellina. Lo stesso Panzuto definisce la clinica Villa del Sole, di cui è titolare il dottor Iannelli, un ‘crocevia di malavitosi’. L’avvocato del primario Bruno Von Arx dichiara che dal carcere Iannelli ha ribadito la sua disponibilità per un confronto con i magistrati, ma si è detto vittima di un gioco al massacro, specificando che le dichiarazioni del pentito sono costruite ad arte.

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©