Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

La struttura ai Castelli romani. Continuano le indagini

Caso Lusi: ci sarebbe un’altra villa. Rutelli contro i Ds


Caso Lusi: ci sarebbe un’altra villa. Rutelli contro i Ds
10/02/2012, 11:02

ROMA – Ci sarebbe un’altra villa nel caso Lusi, comprata con i soldi della Margherita. L’edificio, dal valore di due milione di euro, si trova ai Castelli romani, e il suo acquisto poco chiaro da parte dell’ex tesoriere della Margherita è venuto fuori grazie al lavoro della Guardia di Finanza. Ora le indagini dovranno concentrarsi anche su questo nuovo elemento, per capire se realmente la villa rientri negli acquisti oscuri del senatore Lusi oppure no.
Intanto, sulla vicenda torna a parlare Francesco Rutelli, per allontanare da sé le accuse e togliersi qualche sassolino dalla scarpa: “Noi siamo la parte offesa, siamo vittime”. Torna a ribadire di essere stato sempre all’oscuro delle operazioni dell’ex tesoriere della Margherita Francesco Rutelli e soprattutto consiglia di allargare lo sguardo delle indagini: “Perché non chiedete ai Ds perchè non si vendono le migliaia di loro immobili?”. È con queste con parole che Rutelli tira in ballo gli ex Ds.
L’inchiesta sui 13 milioni di euro sottratti alla Margherita dal tesoriere Lusi è in corso: gli avvocati dei Dl hanno consegnato oggi in tribunale gli estratti conto 2007-2011, che la Guardia di finanza aveva tentato di acquisire in Senato. Ma fa discutere soprattutto una lettera inviata da Rutelli, Enzo Bianco e Gianpiero Bocci ai magistrati. Un documento “inquietante”, secondo i senatori del Pd Francesco Ferrante e Roberto Della Seta, perché in modo “del tutto inaccettabile rivendica una sorta di diritto alla riservatezza di dati e informazioni”.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©